header i-Italy

L' Italian Brands Basketball League sbarca al Barclay Center

Francesca Di Matteo (February 03, 2020)
Scendono in campo per beneficenza. Lo fanno ricordando questa volta la leggenda del basket, Kobe Bryant e il suo forte legame con l’Italia. Si sfidano con lealtà e passione nel tempio sacro della palla a canestro, il Barclay Center. Giocano con un doppio intento: vincere e promuovere le migliori strategie per comunicare un brand italiano negli Stati Uniti. Chi sono? Gli imprenditori italiani a New York, quelli che sono entrati protagonisti nell’Italian Brands Basketball League, la prima Associazione di Basket di manager italiani.

IN ENGLISH >>

L’iniziativa, accolta nella sede dell’ITA – Italian Trade Agency – è nata da una brillante intuizione di Simone Barazzotto, titolare dell’omonimo studio di comunicazione e creatività, nonché presidente dell’Asd Basketartisti, la nazionale di basket degli artisti, che quest’anno compie vent’anni. 

“Per il ventesimo anniversario ho pensato di creare un ponte fra l’Italia e New York. Italian Brands Basketball League, nell’acronimo IBBL vedrà in campo per la prima volta gli imprenditori i quali affronteranno la nazionale ormai già allenata degli artisti. Vediamo chi sarà il migliore!” dichiara con spirito sportivo e un pizzico di ironia Simone Barazzotto. 

La sfida lanciata oltreoceano in effetti in una manciata di mesi ha ricevuto le adesioni di diversi brands italiani. A giocare mercoledì 5 di Febbraio al Barclay Center per l’IBBL ci saranno gli imprenditori Paolo Beretta (Salumificio Fratelli Beretta Spa), Ottavio Missoni (Missoni Spa), Alessandro Schiatti (I Love Italian Food), Letizia Airos e Francesca Di Matteo (Your Italian Hub), Sebastiano Peluso (Discovery Italy), ed i campioni di basket  Antonello Riva (ex Nazionale, Cantù e Milano) e Chris McNealy (ex NY Knicks).

Nel team italiano Nazionale Basket Artisti vedremo come players gli attori Roberto Ciufoli e Stefano Nosei, il Direttore Artistico di Virgin Radio Italia DJ Ringo, la web influencer Valentina Vignali, il giornalista di Sky Sport Stefano Meloccaro e il disc jockey di Radio 105 Pippo Palmieri.

“È solo l’inizio di una serie di partite che faremo nel corso dell’anno – sottolinea Barazzotto – La prossima in calendario ci sarà ad Aprile quando più team di imprenditori si sfideranno tra di loro a tiri di canestro sempre in nome della beneficenza”.

Il ricavato delle donazioni che possono essere fatte anche online sul sito >>  sarà interamente devoluto al progetto Ciao Fabri in ricordo di Fabrizio Frizzi, il conduttore televisivo morto due anni fa e che per quindici anni ha giocato con il team Basket Artisti Italiani tanto da figurare ancora oggi come Presidente Onorario dell’Associazione.

L’intera somma darà la possibilità a due ragazzi italiani di studiare in un college americano.

Comments:

i-Italy

Facebook

Google+